FINO A 20 MILIONI DI € CREDITO D'IMPOSTA IN RICERCA E SVILUPPO

 

FINO A 20 MILIONI DI € CREDITO D'IMPOSTA IN RICERCA E SVILUPPO



TIPOLOGIA AGEVOLAZIONE

Il credito d’imposta è un'agevolazione di tipo fiscale, la quale viene attribuita a tutte le imprese che effettuano investimenti in attività di R&S a partire dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2014 e fino a quello in corso al 31 dicembre 2020, senza alcun limite in relazione a: forma giuridica, settore produttivo (anche agricoltura), dimensioni (es. in termini di fatturato), regime contabile.



COSTI AGEVOLABILI

Rientrano tra i costi agevolabili le seguenti voci:

  1. Personale impiegato nelle attività di ricerca e sviluppo
    1. dipendente dell'impresa (effettivamente impiegato in attività R&S;
    2. Collaborazione con l'impresa (anche lavoro autonomo) impiegato in attività R&S;
  2. Spese relative a contratti con università, enti di ricerca simili, con altre imprese;
  3. Quote di ammortamento di strumenti e attrezzature e laboratorio per effettivo impiego in attività R&S;
  4. Competenze tecniche e privative industriali:
    1. competenze tecniche;
    2. Privative industriali (anche acquisite da fonti esterne) relative a:
      • un'invenzione industriale o biotecnologica;
      • una topografia di prodotto a semiconduttori;
      • una nuova varietà vegetale.

Sono ammessi all'agevolazione i modelli di utilità oggetto di brevettazione.
Non sono ammessi all'agevolazione i marchi, i disegni e modelli oggetto di registrazione.


  1. Spese per certificazione contabile, fino a un limite di € 5.000 per ciascun periodo di imposta per il quale si intende fruire dell’agevolazione, solo per le imprese che non sono soggette a revisione legale dei conti e prive di un collegio sindacale. 

L'importo minimo di spese per attività di R&S sostenute nel periodo di imposta per il quale si intende beneficiare dell’agevolazione è pari ad € 30.000.



TIPOLOGIA E CALCOLO DEL BENEFICIO FISCALE

Credito d’imposta del 50% su spese incrementali in R&S, riconosciuto fino a un massimo annuale di 20 milioni di €/anno per beneficiario e computato su una base fissa data dalla media delle spese in R&S negli anni 2012-2014.

La misura è applicabile per le spese in Ricerca e Sviluppo che saranno sostenute nel periodo 2017-2020.



TERMINI CERTIFICAZIONE DOCUMENTAZIONE R&S

La documentazione che dovrà essere allegata al bilancio, deve essere certificata entro la data di approvazione del bilancio ovvero, per i soggetti che non sono tenuti all’approvazione del bilancio, entro il termine di 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio in cui sono stati effettuati gli investimenti ammissibili.


Per ulteriori informazioni:

Marco Salazar

Tel: 045 6401126

Email: info@gruppoformazione.it

 

 

Torna all'elenco News